Blog: http://electraengel.ilcannocchiale.it

Eccoti di nuovo.

E' arrivato il momento di fare i conti con te. Brutta bestia feroce che mi divori il cuore, che mi rendi sempre una persona peggiore, che mi odi, anche se dici di amarmi...anche se sei tanto affezionata a me da non lasciarmi mai in pace. Certo, mi dirai, adesso c'è un motivo valido per prensentarti alla mia porta, anzi più di uno a ben vedere...e sì. Hai ragione. Ma coma al solito non sei la benvenuta.
Non ti apro più la porta come un tempo, non più. Tento di resisterti più che posso, tento di scappare tento di non ascotare la tua voce così suadente che un giorno forse mi convincerà a fare il grande salto nel buio. Ho voglia di vivere, malgrado tutto, cara mia.
Ho voglia di vedere come andrà a finire questa storia di cui sempre meno mi sento protagonista, anche se mi sento veramente una nullità, anche se le persone che dicono di volermi bene mi spremono e poi mi buttano via. Io non mollo. Anche se la primavera mi danna l'anima con la sua bellezza che non posso condividere ormai più con nessuno, anche se le giornate si fanno sempre più faticose e senza senso e non trovo un abbraccio abbastanza grande e caldo per calmare le mie lacrime. La solitudine. Cosa ne sanno i miei carissimi amici di quanto avrei bisogno di loro in questo momento, di quanto posso stare male...è disdicevole stare male, è disdicevole. Io sono quella forte, quella che mai si fa male, quella su cui contare per tutto...e invece no. Io se rido faccio ridere, se piango faccio comunque ridere...ehh, sì, perchè sono teatrale.
E allora vieni va', mi sei rimasta solo tu...nemica mia. Almeno tu così affezionata...

Pubblicato il 31/3/2010 alle 23.55 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web